La letteratura come nostalgia della vita. Retablo di Vincenzo Consolo

Gianni Turchetta Rappresentazione e realtà La ricchezza linguistica e culturale della pagina di Vincenzo Consolo, la stratificazione vertiginosa delle allusioni e delle citazioni nelle sue opere, potrebbero far sorgere l’idea che la sua sia una scrittura non soltanto, come egli stesso ha detto, ‘palinsestica’ o addirittura ‘palincestuosa’, ma addirittura esclusivamente giocata su una infinita deriva verbale, … Continua a leggere La letteratura come nostalgia della vita. Retablo di Vincenzo Consolo

Retablo, Consolo

  Consolo, Retablo Rosalia. Rosa e lia. Rosa che ha inebriato, rosa che ha confuso, rosa che ha sventato, rosa che ha roso, il mio cervello s’è mangiato. Rosa che non è rosa, rosa che è datura, gelsomino, balico e viola…Rosa che punto m’ha, ahi!, con la sua spina velenosa in su nel cuore. “Retablo” … Continua a leggere Retablo, Consolo

” Bella la verità ” ( l’impossibile amore di Isidoro e Rosalia )” tratto dal romanzo “Retablo”

“Bella la verità!” Rosalba Bentivoglio e Carlo Guarrera Giovedì 20 dicembre, alle 21, al Teatro Ma, in via Vela n. 6 a Catania, Carlo Guarrera presenta “Bella la verità! (l’impossibile amore di Isidoro e Rosalia)” tratto dal romanzo “Retablo” di Vincenzo Consolo La performance è un reading di Carlo Guarrera relativo ad alcune parti del … Continua a leggere ” Bella la verità ” ( l’impossibile amore di Isidoro e Rosalia )” tratto dal romanzo “Retablo”

VINCENZO CONSOLO E ” RETABLO “

VINCENZO CONSOLO E “RETABLO” 29 domenica Jan 2012   Quando un importante scrittore cessa di vivere, anche se su di lui è calato un velo di silenzio, improvvisamente tutti si ricordano del peso che ha avuto nelle patrie lettere. Di Vincenzo Consolo, come scrittore ma non come intellettuale, non si parlava più da un pezzo. E’ vero, la … Continua a leggere VINCENZO CONSOLO E ” RETABLO “

Seduzione amorosa e seduzione artistica in Retablo di Vincenzo Consolo

Seduzione amorosa e seduzione artistica in Retablo di Vicenzo Consolo Tatiana Bisanti   La scrittura della seduzione La seduzione della scrittura 1 È solo a partire dal XVI secolo che il verbo sedurre ha acquisito l’accezione oggi comunemente più diffusa, quella di “convincere al rapporto sessuale”, entrata nell’italiano per influenza del francese séduire. Il verbo … Continua a leggere Seduzione amorosa e seduzione artistica in Retablo di Vincenzo Consolo

L’illusione di Consolo tra metafora e realtà

                                           di Sebastiano Burgaretta C’è un libro di Vincenzo Consolo, La Sicilia passeggiata, che, sebbene si presenti come opera minore, legata a un evento occasionale[1], riveste, come ha recentemente evidenziato Miguel Ángel Cuevas[2], un ruolo importante nel rapporto tra Consolo e la Sicilia, e, aggiungo io, per estensione, tra Consolo e l’Italia, Consolo e il … Continua a leggere L’illusione di Consolo tra metafora e realtà

I fili ininterrotti di Vincenzo Consolo Memoria, memoria, tanta memoria.

* Paolo Di Stefano Se c’è uno scrittore che ha passato tutta la sua vita a combattere sul fronte dell’impegno etico-civile e su quello della sperimentazione linguistica, questo è Vincenzo Consolo. «Il maggiore scrittore italiano della sua generazione» l’ha definito Cesare Segre, tenendo presente che la sua generazione è quella che viene dopo Sciascia, Pasolini, … Continua a leggere I fili ininterrotti di Vincenzo Consolo Memoria, memoria, tanta memoria.

“Con lo scrivere si puo’ forse cambiare il mondo”. Studi per Vincenzo Consolo

  * Vincenzo Consolo (Sant’Agata di Militello, 1933 – Milano, 2012) è uno dei grandi classici del secondo Novecento; la sua opera è ormai tradotta in molte lingue. Questo volume vuole rendere omaggio alla sua originalissima figura di scrittore e di intellettuale e propone, accanto a studi di critici “consoliani” di lungo corso, nuove prospettive … Continua a leggere “Con lo scrivere si puo’ forse cambiare il mondo”. Studi per Vincenzo Consolo

L’illusione di Consolo e la Sicilia paseada

                                                 di Sebastiano Burgaretta Quando nel 1990, in occasione della 42ͣ sessione del Premio Italia della RAI, che si tenne in Sicilia, le edizioni ERI pubblicarono il volume di Vincenzo Consolo e del fotografo Giuseppe Leone Sicilia teatro del mondo, il testo dello scrittore fu accompagnato dalle traduzioni in francese e in inglese, poiché l’opera … Continua a leggere L’illusione di Consolo e la Sicilia paseada